Internet ed i nuovi media hanno trainato la globalizzazione delle informazioni e dei mercati, favorendo una forte accelerazione di molti processi economici e sociali. Oggi l’imperativo le imprese è essere in rete da protagonista per cogliere tutte le opportunità che il web offre. Ecco perchè il Business corre sul web.

Il business corre sul web. L’aspetto Economico. 

La rivoluzione del web, ancor prima che in ambito economico, ha investito la comunicazione. Nell’era del web questa si caratterizza per 3 aspetti fondamentali.

  1. Velocità. Le informazioni viaggiano in tempo quasi reale. Per capire l’enormità dell’impatto che internet ha portato pensiamo alla differenza dei tempi di recapito di una lettera cartacea spedita per posta ed una e-mail inviata tramite computer. Si è passati da 1 o più giorni ad un recapito in tempo quasi reale.
  2. Ampia circolazione delle informazioni. Grazie al web, soprattutto nella sua forma evoluta del web 2.0, dominata dai social network, si è imposto un modello di comunicazione sempre più many-to-many. In questo nuovo modello di comunicazione a ragnatela, un’informazione può raggiungere un numero enorme di persone che a loro volta possono inoltrarla ai propri contatti con un effetto a catena dalle proporzioni molto rilevanti.
  3. Accessibilità delle informazioni. L’accesso ad Internet richiede semplicemente una connessione telefonica, tramite rete fissa o mobile. I costi per l’accesso rappresentano per molte persone ancora un ostacolo, soprattutto là dove questi si mantengono piuttosto alti ma è solo una questione di tempo: presto anche questi costi e questi limiti si abbatteranno rendendo tutti realmente connessi.

Il Mercato Mondiale

La forza di internet è tanto più grande, quanto maggiore è il numero di persone che vi accedono (vedi tabella). Le statistiche ufficiali (fonte: Internetworldstats) evidenziano un trend di crescita continua degli internet users che riguarda tutti i continenti.
La fetta più rilevante è localizzata in Asia (42%), un dato che non sorprende considerando la quantità di persone che vive in quest’area. In Europa si trova il 24,2% degli internet users mondiali.
Analizzando i dati relativi alla penetrazione di internet rispetto alla popolazione, emerge che questa è maggiore nel Nord America (il 77,4% della popolazione). Buono il tasso che si rileva anche in Oceania/Australia (61,3%) ed Europa (58,4%).
Nel futuro si prevede un ulteriore incremento dei tassi di penetrazione, soprattutto nei paesi emergenti, caratterizzati da forti tassi di crescita economica. Negli altri paesi il trend sarà positivo, ma avrà presumibilmente ritmi più blandi. L’interconnessione diventerà sempre più globale e l’imperativo per chi fa business sarà quello di essere sul web e di operare da protagonista e non da spettatore passivo.

Il Mercato Europeo

Analizzando nel dettaglio i dati europei (visualizza la top 10) ci accorgiamo che l’Italia (il 30% della popolazione naviga su Internet), è in una posizione intermedia, va meglio di Spagna, Polonia, ed Ucraina, ma resta dietro alle nazioni guida come Germania, Gran Bretagna e Francia.
Questo significa che le potenzialità per l’Italia sono ancora molto elevate. I margini di crescita della penetrazione di Internet restano ancora elevati con un numero potenziale di utilizzatori che sarà di gran lunga superiore a quello che attualmente accede al web. Inoltre, l’ingresso in rete è rappresenta solo il primo step di un processo più ampio che tende sempre più a trasformare l’internet users in e-commerce users.