Cerca

libro

titolo: Change&Coach®. Un approccio integrato all'eccellenza organizzativa

I nostri Partners

  • Ius&Web Informazione Giuridica
  • Weblegal - consulenza legale
  • IIM
  • Business World
  • Francoangeli
  • Scint
  • Temporary Management
  • Mercatoglobale
  • Elleccere
  • Morelli & Lippolis
  • mito4
  • Mymarketingnet
Sei in: Home / Web
Scrivici Segnala Commenta

Vuoi misurare come va il tuo ecommerce? ecco come fare

scritto da Massimiliano Masi - m.masi@e-development.it 17/09/2018

Vuoi misurare come va il tuo ecommerce? ecco come fare

Articoli correlati

Secondo l'Institute of Grocery Distribution nel 2020 negli USA l'Ecommerce supererà i 300 miliardi di dollari. Anche in Italia, sebbene i numeri siano ancora modesti, una famiglia su cinque fa la spesa online (Fonte Netcomm).

Dati ormai consolidati sia a livello mondiale che italiano che dimostrano quanto sia importante far crescere le società ecommerce anche in Italia e quanto sia importante lavorare con professionalità in questo settore per monitorare al meglio gli indicatori di performance dei negozi online.

Partendo dalle previsioni di Nielsen; io insieme al team B2commerce abbiamo definito 10 regole chiave per migliorare i risultati del vostro ecommerce.

 

 

PERSONALIZZA LE METRICHE SULLA STRATEGIA AZIENDA

Le metriche devono derivare da precisi obiettivi di business. E' fondamentale stabilire con chiarezza i propri obiettivi in termini di VENDITE e TRAFFICO ed IMMAGINE. Tutti in azienda devono essere allineati sulle priorità e sulle azioni da intraprendere.

 

 

 

POCHE KPI CHIARE E PRECISE

Esistono migliaia di indicatori di performance. Bisogna sceglierne massimo 5 sulle quali focalizzarsi in base ai propri obiettivi e allo stato di maturità dell'azienda. Le Start Up si avvalgono di KPI che validano il modello di business (ad esempio Lead generate o Traffico sul sito). Le aziende affermate non possono prescindere da variabili di Business (Fatturato) e di efficienza (CPA o ROI).

 

 

 

VALUTA NUOVI BUSINESS MODEL

Accanto agli indicatori di Business validi nel breve termine (1 anno), occorre considerare una strategia di lungo periodo. Ragionate su nuovi modelli di business o esperienze d'acquisto in grado di generare il successo futuro.

 

 

 

PENSA ALLA CRESCITA, E NON AI COMPETITOR

E' importante crescere, inutile fare paragoni con i competitors. Più utile in ottica di Gruppo Aziendale valutare quanto business incrementale si riesce a generare con l'Ecommerce per tutta l'azienda.

 

 

 

CONOSCI MEGLIO IL TUO CLIENTE GRAZIE AI BIG DATA

I retailer devono essere partner strategici nell'analisi dei consumatori (condivisione di big data). La collaborazione retailer-produttori, seppur complessa, è essenziale per l'efficienza del business nel suo complesso (online + retail).

 

 

 

SUPERA LA DIVISIONE PER CANALI DI VENDITA

I consumatori non ragionano in termini di canali di vendita (online e offline). Le aziende devono soddisfare i bisogni dei clienti sviluppando una visione integrata dei vari canali.

 

 

 

USA INDICATORI DI PERFORMANCE PREDITTIVE E PRESCRITTIVE

Le KPI partono dai dati storici con l'obiettivo di definire una tendenza. Cerca di individuare KPI predittive: che aiutano ad anticipare situazioni. L'obiettivo generale è, invece, migliorare le performance in modo da raggiungere i risultati ottimali (KPI prescrittive). Cercate di identificare le "relazioni causa-effetto" e passare da "ipotesi basate sull'intuizione" ad indicatori numerici più precisi. Ricordatevi, però, che qualsiasi analisi è finalizzata a generare azioni precise.

 

 

 

ANALIZZA, PROVA E SPERIMENTA

L'Ecommerce permette di acquisire molti dati e informazioni sui propri clienti e di misurare più facilmente successi e fallimenti. Analizza, prova, sperimenta alla ricerca di soluzioni ottimali per il tuo Business.

 

 

 

Il PRIMO INDICATORE DI SUCCESSO E' IL ROI

Ci sono tanti indicatori per capire se il tuo ecommerce va bene, ma il più importante è sempre il ROI (Riturn on Investment) sia a livello di progetto che a livello di Avertising. In un precedente articolo sulle KPI dell'Ecommerce  abbiamo cercato di individuare case history ed obiettivi numerici di ecommerce "che funzionano".

 

 

 

IL MEGLIO E' NEMICO DEL BENE

Mai citazione (Voltaire) è così appropriata per definire il business model degli ecommerce. Le cose cambiano con una velocità incredibile e, quindi, la ricerca della perfezione può risultare un limite se non viene fatta attraverso la velocità.

 

Se vuoi saperne di più contattami.

Massimiliano Masi (m.masi@e-development.it )

[vai all'archivio]

I commenti degli utenti

Non ci sono commenti.

[lascia un commento]

Leggi anche:

Nome (*)
Email (*)

Oggetto (*)
Commento (*)

Codice invio (*)

* campi obbligatori. L'email non verrà pubblicata.

E-mail del destinatario:



Il tuo nome:

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});