Cerca

libro

titolo: Change&Coach®. Un approccio integrato all'eccellenza organizzativa

I nostri Partners

  • Ius&Web Informazione Giuridica
  • Weblegal - consulenza legale
  • IIM
  • Business World
  • Francoangeli
  • Scint
  • Temporary Management
  • Mercatoglobale
  • Elleccere
  • Morelli & Lippolis
  • mito4
  • Mymarketingnet
Sei in: Home / Web
Scrivici Segnala Commenta

Oltre 600 mila persone faranno i regali on line

03/12/2006

Nonostante i timori per un aumento delle tasse nel prossimo futuro e le lunghe discussioni sulla Finanziaria, il Natale 2006 degli italiani sarà un po’ più ricco di quello dell'anno passato. Secondo una ricerca Res Swg-Confesercenti sulle spese natalizie e sull'impiego delle tredicesime degli italiani in acquisti, gli italiani spenderanno 16,4 miliardi di euro, 688 milioni (+4,4%) in più rispetto al 2005.

Si spenderà di più in abbigliamento (+2%), mobili ed elettrodomestici per la casa (+5%) e in viaggi (2%). Dovrebbero diminuire gli acquisti per giocattoli (-8%) e libri (-5%).

Resteranno sostanzialmente stabili le vendite dei prodotti tecnologici per effetto del calo dell'interesse per i computer portatili (-6%) e per i televisori al plasma (-14%). Aumenterà la domanda per telefoni cellulari (+8%) e abbonamenti pay per view (+2%).

Tenderanno a ridursi gli acquisti nei centri commerciali e nei piccoli negozi, mentre cresceranno i classici mercatini festivi (+4%) e gli innovativi acquisti via Internet (+2%). Internet sarà scelto, secondo un’indagine commissionata da Ebay a Research International su un campione di 1500 intervistati, da oltre 600 mila italiani per comprare i regali per Natale. Mediamente ogni italiano impiegherà circa 7 ore e mezzo per effettuare gli acquisti, tempo che sarà necessario non solo per cercare, scegliere ed acquistare i regali, ma anche per spostarsi tra i vari punti vendita (52 milioni di ore sprecate), per le file alle casse (41 milioni di ore perse) e la ricerca del parcheggio (19 milioni di ore buttate via). Sprechi di tempo che, chi acquista on line, può ridurre drasticamente anche del 50%. E il risparmio di tempo è proprio la principale motivazione che spingerà molti italiani a rivolgersi al web, insieme a comodità e convenienza. I luoghi preferiti dagli shopper online per compiere gli acquisti saranno con tutta probabilità i siti di e-commerce, tra cui eBay, leader indiscusso per il vasto assortimento di prodotti (62%), il risparmio economico che consente (28%), la sicurezza degli acquisti (23%), la possibilità di acquistare in meno tempo(18%).

«È interessante notare come la modalità di acquisto online si stia affiancando sempre maggiormente ai canali d'acquisto più tradizionali. Già oggi circa 1/6 della popolazione italiana adulta si rivolge ad Internet per fare i propri acquisti; per quanto riguarda il prossimo Natale, sono oltre 600mila gli italiani che si rivolgeranno anche al web per acquistare regali, e prevalentemente su eBay.», ha spiegato Stefano Carlin, CEO di Research International.

[vai all'archivio]

I commenti degli utenti

Non ci sono commenti.

[lascia un commento]

Leggi anche:

Nome (*)
Email (*)

Oggetto (*)
Commento (*)

Codice invio (*)

* campi obbligatori. L'email non verrà pubblicata.

E-mail del destinatario:



Il tuo nome:

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});