Cerca

libro

titolo: Change&Coach®. Un approccio integrato all'eccellenza organizzativa

I nostri Partners

  • Ius&Web Informazione Giuridica
  • Weblegal - consulenza legale
  • IIM
  • Business World
  • Francoangeli
  • Scint
  • Temporary Management
  • Mercatoglobale
  • Elleccere
  • Morelli & Lippolis
  • mito4
  • Mymarketingnet
Sei in: Home / Web
Scrivici Segnala Commenta

Vendere on line? Semplice e veloce ma occhio agli errori

scritto da Massimiliano Masi - m.masi@e-development.it 20/09/2012

Vendere on line?  Semplice e veloce ma occhio agli errori

Articoli correlati

In un settore commerciale in grande sofferenza uno dei pochi segmenti in controtendenza è l’e-commerce che nel 2011, in piena crisi, ha fatto registrare in Italia una crescita del 32% rispetto al 2010 (fonte analisi Casaleggio&Associati).

Al di la della crescita esponenziale del segmento, in questo articolo ci interessa approfondire come si può avviare un negozio on line in tempi rapidi e sbagliando il meno possibile. Sono poche, semplici regole di buon senso utili a chiunque voglia approcciare questo nuovo canale di vendita:

 

1. Se dovete partire, partite bene

Usate dei professionisti, gente con provata esperienza nello sviluppo di siti web e che abbia anche una infarinatura di marketing e vendite.

2. Dedicare risorse

Non parlo di soldi ma di persone, tempo e di attenzione: ci deve essere un responsabile, qualcuno incaricato di curare questo nuovo canale di vendita e di facilitarne l'integrazione con il resto delle attività aziendali.

3. Monitoraggio e revisione dei risultati

Ad intervalli mensili fate il punto della situazione sulle variabili importanti del sito (il traffico di visitatori, il posizionamento sui motori di ricerca e le vendite online).

 4. Selezionate i prodotti

Non e' una scritto da nessuna parte che dobbiate mettere sul sito l'intero catalogo prodotti. In particolar modo agli inizi e' meglio concentrarsi sui prodotti più facili da vendere. Man mano che le vendite online si sviluppano e che il sito si integra con il resto delle funzioni aziendali aggiungete altri prodotti.

5. Datevi delle aspettative realistiche

Lo sviluppo di un sito di commercio elettronico non può, da solo, raddoppiarvi il fatturato nel giro di sei mesi. Siate realisti e concentratevi sul miglioramento graduale delle vendite online piuttosto che sui risultati di breve periodo.

6. Curate la promozione del sito

Fare un sito che poi nessuno trova e' inutile. Ricordatevi di destinare una parte del budget alle attività di promozione del sito e di posizionamento sui motori di ricerca.

 7. Fate dei test

Partite analizzando il traffico e da li localizzate i problemi. Provate a fare dei cambiamenti e vedete se e quanto migliorano i numeri chiave del sito.

8. Partire gradualmente

Vendere online non e' complicato ma non e' neppure così semplice. L’ecommerce e' una nuova forma di vendita che si affianca ai canali tradizionali e come tale va affrontata.

9. Comunicazione Interna

Quando il sito e-commerce parte fate una piccola riunione o un comunicato per sancire il fatto che il commercio elettronico e la vendita online hanno da quel momento un loro posto all'interno dell'organizzazione che viene riconosciuta a livello aziendale.

[vai all'archivio]

I commenti degli utenti

Non ci sono commenti.

[lascia un commento]

Leggi anche:

Nome (*)
Email (*)

Oggetto (*)
Commento (*)

Codice invio (*)

* campi obbligatori. L'email non verrà pubblicata.

E-mail del destinatario:



Il tuo nome:

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});