Cerca

libro

titolo: Change&Coach®. Un approccio integrato all'eccellenza organizzativa

I nostri Partners

  • Ius&Web Informazione Giuridica
  • Weblegal - consulenza legale
  • IIM
  • Business World
  • Francoangeli
  • Scint
  • Temporary Management
  • Mercatoglobale
  • Elleccere
  • Morelli & Lippolis
  • mito4
  • Mymarketingnet
Sei in: Home / Web
Scrivici Segnala Commenta

L’e-commerce e la crisi: quale rapporto?

06/02/2012

Un’indagine Nextplora approfondisce le motivazioni che spingono gli italiani a navigare il web a caccia di ‘affari’ e promozioni, sia in risposta alla crisi che per soddisfare ‘sfizi’ o acquisti di impulso.

La crisi economica sta spingendo al rialzo le vendite online. Un nesso quello tra la difficile congiuntura e la rete che si sta rafforzando tra le difficoltà quotidiane. Il web infatti è sempre più visto come uno strumento amico, che consente di risparmiare e ‘sbarcare il lunario’.

Una valutazione che emerge da una recente indagine Nextplora intitolata proprio “Sbarcare il lunario con Internet” che si sofferma soprattutto sul fenomeno del social shopping.

Prendendo in esame un campione di 1.026 intervistati rappresentativi della popolazione Internet dai 16 anni in su, lo studio analizza le motivazioni che spingono gli italiani a navigare online a caccia di ‘affari’ e promozioni, sia in risposta alla crisi che per soddisfare ‘sfizi’ o acquisti di impulso.

Il 69% degli intervistati, secondo la ricerca, pensa che Internet sia in grado di offrire la possibilità di trovare gli stessi prodotti disponibili nei negozi tradizionali ma a un prezzo inferiore. Ed il 36% sostiene di potere, grazie al Web, reperire beni introvabili nei negozi solitamente frequentati. Il 23% cita prodotti altrimenti inaccessibili senza sconti e promozioni online, mentre il 21% riferisce di aver ceduto alla tentazione per acquisti che altrimenti non avrebbe effettuato.

Come interpretare questi dati? La prima considerazione che emerge è che la crisi sta favorendo un cambiamento culturale negli italiani e sta facendo cadere via via le resistenze culturali che fino ad ora hanno posto l’Italia in ritardo rispetto ad altri paesi in ambito e-commerce. Il web, da potenziale luogo di truffa, si trasforma in uno strumento amico che fornisce sia informazioni (il 64% degli italiani pensa di riuscire a mettersi al riparo da acquisti sbagliati o troppo costosi) che risparmio grazie a sconti e promozioni in caso di acquisti via web (42%) ed aste (34%).

In questo contesto difficile, che mette a dura prova i consumi degli italiani, emerge anche un altro fenomeno interessante, il ‘social shopping’, gli acquisti ‘di gruppo’ di prenotazioni per ristoranti e agriturismi (25%), per viaggi e vacanze (23%) o per trattamenti di bellezza (22%).

Il 72% degli intervistati dichiara di aver effettuato un’iscrizione ad almeno un sito appartenente alla categoria.

Infine Netxplora analizza l’immagine che gli italiani hanno della crisi in corso: il 71% del campione pensa che stiamo attraversando un periodo di profonda crisi economica, pur sapendo che i problemi non riguardano specificatamente solo il nostro Paese (69%). Il 13% è convinto sia un’invenzione della stampa e della politica. Che la situazione possa migliorare in futuro c’è scarsa fiducia: i preoccupati doppiano gli ottimisti (42% i molto/abbastanza preoccupati contro il 24% dei molto/abbastanza fiduciosi), in particolare nelle famiglie con figli rispetto a chi invece vive da solo oppure di figli non ne ha.

Tra i dati che confermano le difficoltà degli italiani c’è che oltre la metà degli intervistati ha ridotto la frequentazione di ristoranti, cinema, concerti e spettacoli, l’uso di videogiochi e le partenze per viaggi; circa un terzo del campione ha dichiarato che la crisi ha intaccato persino l’acquisto dei beni di prima necessità.

[vai all'archivio]

I commenti degli utenti

Non ci sono commenti.

[lascia un commento]

Leggi anche:

Nome (*)
Email (*)

Oggetto (*)
Commento (*)

Codice invio (*)

* campi obbligatori. L'email non verrà pubblicata.

E-mail del destinatario:



Il tuo nome:

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});