Cerca

libro

titolo: Change&Coach®. Un approccio integrato all'eccellenza organizzativa

I nostri Partners

  • Ius&Web Informazione Giuridica
  • Weblegal - consulenza legale
  • IIM
  • Business World
  • Francoangeli
  • Scint
  • Temporary Management
  • Mercatoglobale
  • Elleccere
  • Morelli & Lippolis
  • mito4
  • Mymarketingnet
Sei in: Home / Web
Scrivici Segnala Commenta

Teconologia: i trend per il 2012 secondo Deloitte

10/02/2012

Il mondo dell’hi-tech è in continua evoluzione. Come e quanto cambierà e, soprattutto, quali saranno i principali fenomeni nel corso dell’anno?

Secondo le Predictions della società di analisi Deloitte il panorama tecnologico contenute nel report ‘Technology, Media & Telecommunications Predictions’ nel 2012 crescerà ulteriormente l’offerta e la varietà di device tecnologici (soprattutto tablet e smartphone), le loro funzionalità, il numero di App e la tipologia di contenuti fruibili su tutti questi device (vedi video, news, giochi, messaging).

E crescerà, al contempo, anche il numero di persone che utilizzano questi sistemi, anche a seguito del calo dei prezzi dei device e dei relativi componenti (memorie, schermi, …).

Vediamo nel dettaglio alcune tra le principali tendenze indicate nel rapporto.

La domanda di tecnologie: le turbolenze finanziarie, non dovrebbero frenare le vendite di prodotti tecnologici. Si stimano, infatti, vendite ‘record’ per smartphone, tablet, televisori e Pc. La domanda di questi prodotti, oltre che nei paesi emergenti, sarà trainata anche da altre apparecchiature elettroniche, grazie anche al miglioramento sensibile del rapporto qualità-prezzo dei prodotti tecnologici. “L’investimento in elettronica di consumo diventa un simbolo alternativo di status sociale rispetto all’automobile o alla casa, per cui i consumatori hanno budget più limitati. Si può, insomma, arrivare a rinunciare alle vacanze per acquistare un televisore o un computer dalle alte prestazioni”.

Smartphone low cost:
saranno venduti più di mezzo miliardo nel 2012 dal costo inferiore a 100 dollari. Le vendite dovrebbero esplodere, in particolare, nei paesi emergenti dove cresce l’interesse per i servizi di comunicazione e informazione. Nei mercati maturi, lo smartphone a 100 dollari troverà una vasta platea tra gli adolescenti.

Tablet:
saranno circa 5 milioni i tablet venduti a persone che ne possiedono già uno, arrivando a generare un fatturato di 2 miliardi di dollari. “Gli operatori, che dovranno affrontare l’aumento del traffico e tenere in considerazione la diversità dei comportamenti in fatto di connettività”. Gli analisti, inoltre, prevedono una diversificazione in termini di “misura, potenza, prezzo e sistemi operativi in funzione dell’utilizzo che se ne fa. Le imprese dovranno esigere tablet più sicuri mentre sul mercato consumer la sfida si giocherà sui contenuti e le applicazioni”.

Hard disk: il mercato delle soluzioni di storage a stato solido (SSD) nel 2012 rappresenterà il 90% del mercato delle piccole apparecchiature elettroniche (nel 2006 era pari al 20%). Anche il mercato dei data center dovrebbe adottare l’SSD a scapito dei tradizionali hard disk.

Pubblicità online: è prevista una “crescita significativa” dell’advertising online nel 2012, che dovrebbe anche conoscere dei “profondi cambiamenti”. La promozione dei marchi online sostituirà la pubblicità tradizionale: se il settore pubblicitario nel suo complesso crescerà del 5%, la gestione del brand su internet crescerà del 50% per un mercato da 20 miliardi di dollari, grazie alla spinta delle molte aziende che decidono di affidarsi al comparto digitale per valorizzare il loro marchio. “Le imprese – dice Deloitte – dovranno sviluppare nuove competenze per stare al passo della forte crescita della gestione digitale del marchio”.

NFC: pagamenti mobili e non solo. Nel 2012 e 2013, il numero di cellulari con integrata la tecnologia Near Field Communication raggiungere quota 300 milioni. NFC è stata finora associata prevalentemente al trasferimento di dati su piccole distanze, per l’utilizzo nel settore dei pagamenti mobili. Se le reticenze sono ancora forti verso il cellulare-portamonete, che pure resta l’applicazione principale, la tecnologia potrebbe trovare altre applicazioni nel corso di quest’anno, dalla sanità ai giochi d’azzardo e al gaming online.

Internet illimitato: il traffico dati ha ormai raggiunto proporzioni tali, che diversi operatori mobili cominceranno ad abbandonare i modelli tariffari basati su ‘tutto illimitato’ e l’esempio potrebbe essere seguito anche sulla rete fissa. La domanda aumenta più del 30% all’anno con picchi di traffico che già costringono diversi ISP a rallentare la velocità. In attesa della fibra ottica, dunque, l’era dei dati illimitati potrebbe giungere temporaneamente al capolinea.

Connettività senza internet. Il sovraccarico delle reti fisse e mobili costringerà ad adottare connessioni senza fili a corto raggio per il trasferimento dati. “Per affrontare l’imperativo sempre più pressante della rapidità, si riaffacceranno le tecnologie di trasferimento dati tra terminali, sotto forma di ‘Web Bypass’. Dopo le connessioni a infrarossi e il bluetooth, che hanno dominato lo scorso decennio, il Web Bypass si rivelerà nel 2012 la terzo opzione per il trasferimento di informazioni in rete, dopo la banda larga fissa e mobile.

[vai all'archivio]

I commenti degli utenti

PxweWKUwO - 29 April 2012 - 08 :42

BogUfv , [url=http://gqmbgwolvigs.com/]gqmbgwolvigs[/url], [link=http://fitlhvsoemhn.com/]fitlhvsoemhn[/link], http://ackcgkvkghct.com/

muXlWxZGXrNkGDy - 29 April 2012 - 05 :37

AquzxZ <a href="http://wgssjqblzgwh.com/">wgssjqblzgwh</a>

kgOQyBHPLuZYUy - 28 April 2012 - 10 :19

EXdKpR , [url=http://cbugknascbpw.com/]cbugknascbpw[/url], [link=http://xqypvuwbpfig.com/]xqypvuwbpfig[/link], http://tgdjsbijwclx.com/

bhLIceJl - 27 April 2012 - 12 :02

84GJ0C <a href="http://shjnlzbztoxk.com/">shjnlzbztoxk</a>

Marta - 27 April 2012 - 05 :52

L'aceto ha una possente aonzie anticalcare, che poi in ultima istanza e8 quello che fa l'ammorbidente. Non a caso ne consigliano l'uso anche per pulire lavandini ecc. Io ogni tanto ne metto mezzo litro nello scarico dei sanitari seguito da acqua bollente e poi lo lascio lavorare un po'.@Frieda: a differenza della washball (che mi vede un po' diffidente e di cui non capisco il principio) le noci sono usate da un par' di migliaia di anni per ricavare similsaponi, la mia amica ha detto che nella lavatrice fanno anche un po' di schiumetta @Fede: non e8 che le avete usate per i pannolini? Perche9 sullo sporco difficile sarei diffidente Per fare una roba fatta bene bisognerebbe avere due lavatrici simili e provarne una con le noci e una senza niente del tutto. Nonostante tutto mi rimane il dubbio che alla fine il risultato sarebbe lo stesso (ma allora forse tanto vale non usare alcun detersivo )Boh, provo e vi dico.

[lascia un commento]

Leggi anche:

Nome (*)
Email (*)

Oggetto (*)
Commento (*)

Codice invio (*)

* campi obbligatori. L'email non verrà pubblicata.

E-mail del destinatario:



Il tuo nome:

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});