Cerca

libro

titolo: Change&Coach®. Un approccio integrato all'eccellenza organizzativa

I nostri Partners

  • Ius&Web Informazione Giuridica
  • Weblegal - consulenza legale
  • IIM
  • Business World
  • Francoangeli
  • Scint
  • Temporary Management
  • Mercatoglobale
  • Elleccere
  • Morelli & Lippolis
  • mito4
  • Mymarketingnet

Il business delle relazioni con il cliente

25/11/2007

Il business delle relazioni con il cliente

Articoli correlati

In un mercato fortemente competitivo, l’attenzione delle aziende per i clienti rappresenta una delle possibili risposte per ottenere dei vantaggi competitivi rispetto ai propri concorrenti diretti e indiretti.

Raccogliere, elaborare e far fruttare il patrimonio di informazioni che si possono ricavare dalla propria clientela diventa un obiettivo strategico fondamentale, per orientare le proprie scelte strategiche e dar vita ad un business sempre più orientato a rispondere alle esigenze del mercato. Nell’era delle aziende customer oriented si stanno sviluppando strategie e, soprattutto strumenti per entrare in contatto con i clienti o più in generale con i potenziali consumatori, al fine di verificare gusti e bisogni, valutare comportamenti e processi di acquisto, monitorare la soddisfazione e testare nuovi lanci di prodotti sul mercato.

Oggi esiste una vasta gamma di soluzioni per le imprese che investono nei clienti e nelle relazioni con loro. Si va, ad esempio, da sistemi interni di rilevazione dati che possono essere più o meno evoluti ed automatizzati (es. software di CRM o semplici addetti alla segreteria che mantengono un filo diretto con ai clienti) e possono essere gestiti internamente oppure affidati a società estrne specializzate nella gestione dei clienti, i cosiddetti call center.

Secondo uno studio realizzato nel 2006 da Assocontact in collaborazione con Cmmc e Cxo Media, proprio l’attenzione crescente verso il cliente ha portato il settore dei call center a vivere una continua crescita. In Italia il comparto è senza dubbio tra i più dinamici e promettenti, con più di 245.000 addetti e oltre 1,5 miliardi di euro il suo potenziale di fatturato.

"Questi numeri sono indicativi di un trend estremamente dinamico che vede sempre più nell'out-sourcing la risposta alle esigenze di flessibilità e competitività richieste dal libero mercato", ha commentato Marco Durante, presidente PhonEtica e consigliere Assocontact, società dei contact center in outsourcing, che ha elaborato i dati di analisi del settore dei call-center in Italia.

[vai all'archivio]

I commenti degli utenti

Non ci sono commenti.

[lascia un commento]

Leggi anche:

Nome (*)
Email (*)

Oggetto (*)
Commento (*)

Codice invio (*)

* campi obbligatori. L'email non verrà pubblicata.

E-mail del destinatario:



Il tuo nome:

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});