Cerca

libro

titolo: Change&Coach®. Un approccio integrato all'eccellenza organizzativa

I nostri Partners

  • Ius&Web Informazione Giuridica
  • Weblegal - consulenza legale
  • IIM
  • Business World
  • Francoangeli
  • Scint
  • Temporary Management
  • Mercatoglobale
  • Elleccere
  • Morelli & Lippolis
  • mito4
  • Mymarketingnet
Sei in: Home / Numeri e fatti
Scrivici Segnala Commenta

Turismo ed Ecommerce: tendenze e comportamenti d'acquisto

scritto da Rosvanna Lattarulo - r.lattarulo@e-development.it 07/03/2013

Turismo ed Ecommerce: tendenze e comportamenti d'acquisto

Articoli correlati

Il turismo è uno dei settori online più maturi. In questo comparto operano alcuni operatori leader di mercato già da moltissimi anni, avendo fatto da apripista nelle vendite online. Stando alla classifica E-commerce Ranking (vai al sito) stilata da Casaleggio&Associati che censisce i 100 siti di e-commerce più popolari in Italia, in ambito turistico si fanno notare per il loro posizionamento Booking.com seguito da Trenitalia, eDreams e Ryanair.

 

Il turismo online nel 2012 ha rappresentato il 26,4% del totale delle vendite online che hanno superato la soglia degli oltre 18 milioni di euro.

 

Alcuni importanti circa le macro tendenze in atto nel settore sono contenute TripBarometer, sondaggio realizzato su scala mondiale da TripAdvisor, il più grande sito di recensioni di viaggio al mondo. Lo studio che sarà ripetuto a cadenza semestrale sarà finalizzato ad indagare le principali tendenze dell’industria del turismo e dell’ospitalità secondo più di 35.000 viaggiatori e albergatori in tutto il mondo, dei quali 4.911 sono italiani.

 

Il TripBarometer (Fonte: TRIPADVISOR) è uno strumento molto importante per gli operatori del settore, in grado di delineare tendenze e prospettive economiche per il settore e di analizzare il comportamento di acquisto degli utenti, eventualmente segnalando come questo cambia nel tempo.

 

In termini proprio di comportamento degli utenti in rete emerge un dato chiaro: chi intende prenotare una vacanza effettua una ricerca preliminare ed in media prende in esame 7 strutture ricettive prima di scegliere.

 

Vediamo le principali evidenze relative al mercato italiano (approfondisci).

 

QUASI 4 ITALIANI SU 5 PRENOTANO LE VACANZE ONLINE – gli italiani sono ormai degli habitué negli acquisti online di servizi turistici. Il 78% dei viaggiatori in Italia prenota le proprie vacanze online, il 96% ha utilizzato fonti online per pianificare il viaggio E preferiscono rivolgersi ad agenzie di viaggio online (41%) e siti delle strutture ricettive (22%), mentre il 12% preferisce telefonare direttamente alla struttura ricettiva e l’8% si affida alle agenzie di viaggio.

 

SITI DI RECENSIONI, MA ANCHE AGENZIE VIAGGI E SOCIAL MEDIA - l’87% dei viaggiatori italiani utilizza i siti di recensioni di viaggio in fase di ricerca e pianificazione di una vacanza. La tendenza è più forte rispetto ai viaggiatori europei (76%) e alla media mondiale (69%). Le 3 fonti di informazione più usate dagli italiani sono tutte online. Per quel che riguarda le principali piattaforme di social media utilizzate per pianificare l'ultimo viaggio indicate dal campione vi sono Facebook (61%), Google+ (26%), Flickr e Twitter (entrambi il 5%).

 

SOPRATTUTTO VACANZE CULTURALI – il 22% degli italiani indicato i viaggi culturali come tipologia di vacanza preferita, seguite dalle vacanze dedicate a visitare una città (20%). Solo in terza posizione si trovano i viaggi in destinazioni balneari (17%).

 

VACANZE IN DUE - i compagni dell’ultimo viaggio effettuato indicati dal campione sono nella grande maggioranza dei casi (66%) il proprio coniuge o partner. Più di un viaggiatore su 5 (22%) è stato accompagnato da un amico.

 

SERVIZI PIÙ APPREZZATI -  l’offerta dei servizi associati alla struttura costituisce un elemento decisivo in fase di scelta e successiva prenotazione.

I tre servizi principali che spingono a prenotare un alloggio sono: sconti sulle camere (81%), Pernottamento gratuito (57%) e Wi-Fi gratuito (36%). Al contrario, sembrano contare meno servizi come lavanderia, palestra e centro conferenza.

 

BUDGET INVARIATO O IN CRESCITA PER IL 2013 – per l’anno in corso il 68% dei turisti italiani dichiara un’intenzione di spesa analoga o addirittura in crescita. Un dato positivo, leggermente più basso se letto su scala globale: i viaggiatori di Africa, Medio Oriente e Sud America dichiarano il maggiore incremento di budget destinato ai viaggi per il 2013.

 

 

 

[vai all'archivio]

I commenti degli utenti

Non ci sono commenti.

[lascia un commento]

Leggi anche:

Nome (*)
Email (*)

Oggetto (*)
Commento (*)

Codice invio (*)

* campi obbligatori. L'email non verrà pubblicata.

E-mail del destinatario:



Il tuo nome:

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});