Cerca

libro

titolo: Change&Coach®. Un approccio integrato all'eccellenza organizzativa

I nostri Partners

  • Ius&Web Informazione Giuridica
  • Weblegal - consulenza legale
  • IIM
  • Business World
  • Francoangeli
  • Scint
  • Temporary Management
  • Mercatoglobale
  • Elleccere
  • Morelli & Lippolis
  • mito4
  • Mymarketingnet

Email Marketing: trend, efficacia e gradimento

25/03/2011

Una recente indagine Nielnes relativamente all’e-mail marketing segnala che il 2010 è stato un anno positivo: la crescita del Direct Marketing è stata molto più rilevante (+10,3%) rispetto al totale pubblicità in Italia (+3,8%).
Questi dati confermano la crescente importanza che questo strumento ha in ambito pubblicitario, dovuti essenzialmente ad una bassa invasività associato ad un soddisfacente grado di credibilità ed efficacia.

Il Direct Mail, infatti, ha tassi di risposta alti:
- l’88% delle mail ricevute vengono esaminate
- il 68% suscita interesse
- il 22% genera l'azione desiderata.


A manifestare un maggiore interesse nei confronti di questo nuovo strumento di comunicazione sono il settore della distribuzione, primo in termini di investimenti, seguito da media/editoria.

Sempre nell’ambito delle analisi sull’e-mail marketing, la società ContactLab nella sua ricerca “Email Marketing Consumer Report 2010" segnala che ogni utente possiede in media 2,3 caselle di posta con una crescita esponenziale (dall'8% al 27%) dell'utilizzo di dispositivi mobile per la consultazione della posta elettronica.

La newsletter in particolare consente di trainare gli accessi: il 43% del campione intervistato dichiara di aver effettuato almeno 1 acquisto diretto a seguito di un click su una mail informativa con un soddisfacente tasso di ripetizione (il 32% ha acquistato in questo modo tra le 3 e le 5 volte).

L'Email Marketing diventa quindi uno strumento strategico importante per arrivare ad un target ampio, per intrattenere un rapporto diretto con il cliente e far crescere il proprio business.
Ad analizzare l’efficacia dell’e-mail marketing rispetto alla pubblicità online tradizionale (display) ci ha pensato eCicle, società che ha condotto un’approfondita indagine in collaborazione con Nielsen, sulle campagne display ed e-mail effettuate per il lancio della nuova SEAT Ibiza ST.

Obiettivo della ricerca è stata la valutazione del l’impatto della campagna pubblicitaria, attraverso alcuni importanti indicatori come
- copertura: reach netta del singolo mezzo email/display, reach totale del media mix, frequenza dei contatti, target
- impatto sul brand: recall della campagna pubblicitaria, aumento nella propensione all’acquisto, gradimento dell’email marketing, effetti virali, brand recall in relazione al messaggio pubblicitario)
- impatto sul comportamento: effetti della campagna sui diversi target group.

Principali risultati dello studio:
EFFICACIA IN TERMINI DI BUSINESS: il 47% del campione ha dichiarato che la pubblicità li ha spinti all’acquisto. L’e-mail aumenta la propensione all’acquisto ed è il mezzo ideale per generare conversion
TARGET MIRATO: all’interno del target selezionato la campagna ha raggiunto per il 51% donne e per il 49% uomini. Il 60% dei destinatari appartiene alla fascia di età 30 - 49 anni e possiede un reddito medio-alto. Gli utenti più sensibili alle campagne e-mail hanno un reddito più alto della media.
 GRADIMENTO E PASSAPAROLA: Il 42% dei destinatari della campagna email e il 31% di coloro che hanno visto la campagna display dichiara che ricevere email e newsletter con suggerimenti o offerte rilevanti è “molto positivo” e “positivo”. Il 45% dei destinatari della campagna email è disposto a inoltrare ad amici e parenti le offerte interessanti.
RECALL CAMPAGNA – all’interno del media mix composto da 85,4% display e 14,6% email è dimostrato come l’email generi un recall pubblicitario dell’8% in più rispetto alla display.
TRAFFICO SUL SITO WEB - il mix display & email ha generato un traffico di 4 volte superiore sul sito seat.de rispetto a quello della sola display. Questo binomio è ideale per aumentare significativamente le visite a un sito o a una landing page.
REACH: durante il primo flight della campagna email un terzo dell’intero volume di reach è stato raggiunto in una sola settimana. Nello stesso periodo di tempo la campagna display ha raggiunto un decimo del volume di reach pianificato. L’email marketing permette di raggiungere la reach desiderata 3 volte più velocemente rispetto alla display.
 
“Dai dati emersi risulta chiaro – spiega Maurizio Alberti, Managing Director di eCircle Italia - che l’e-mail è un mezzo fondamentale all’interno del marketing mix online in quanto permette di raggiungere con precisione l’utenza desiderata e aumenti notevolmente la propensione all’acquisto. L’e-mail si conferma il mezzo migliore per aumentare la conversion e per raggiungere il target maggiormente propenso all’acquisto che, generalmente, dispone di un reddito più alto della media”.

E conclude: “l’e-mail marketing risulta vincente rispetto alla display anche per quanto riguarda il tempo impiegato per raggiungere la copertura desiderata, che risulta essere tre volte più veloce”.

[vai all'archivio]

I commenti degli utenti

Anna - 05 April 2011 - 14 :25

ho trovato degli articoli interessanti sull'email marketing su http://www.infomail.it

Federica Digiorgio - 28 March 2011 - 10 :47

Vi segnalo che l'European Email Marketing Consumer Report 2010 di ContactLab E' disponibile per il download all'indirizzo http://www.contactlab.com/email-marketing-consumer-report

[lascia un commento]

Leggi anche:

Nome (*)
Email (*)

Oggetto (*)
Commento (*)

Codice invio (*)

* campi obbligatori. L'email non verrà pubblicata.

E-mail del destinatario:



Il tuo nome:

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});