Cerca

libro

titolo: Change&Coach®. Un approccio integrato all'eccellenza organizzativa

I nostri Partners

  • Ius&Web Informazione Giuridica
  • Weblegal - consulenza legale
  • IIM
  • Business World
  • Francoangeli
  • Scint
  • Temporary Management
  • Mercatoglobale
  • Elleccere
  • Morelli & Lippolis
  • mito4
  • Mymarketingnet

Alpecin in campagna nell'estate 2011

23/06/2011

E’ già partita il mese scorso e proseguirà fino a luglio la nuova campagna Alpecin che è stata firmata per la prima volta dalla sede italiana di Kastner & Partners.

Quattro i soggetti scelti, tutti caratterizzati dallo sfondo rosso istituzionale e da altrettanti claim d’impatto:
1.‘Italiani, non andate in piazza’
2 ‘Usare la frizione aiuta a rallentare’
3 ‘Agisci un pelo prima’
4. ‘Una testa con pochi capelli è una palla’.


L’azienda ultracentenaria tedesca Dr. Wolff, proprietaria del marchio di questo prodotto noto per contrastare la caduta dei capelli (nel portafoglio dell’azienda anche Plantur 39, brand per il quale sono previsti interventi commerciali nel canale farmaceutico) ha deciso dopo tanti anni di ‘italianizzare’ il messaggio, puntando sull’ironia.

“Finora per questo marchio, ci siamo avvalsi di campagne sviluppate internamente in collaborazione con un’agenzia di consulenza di marketing tedesca – ha affermato Christian F. Scherer, direttore generale di Dr. Wolff Italia -. Questa volta abbiamo voluto rendere il messaggio meno teutonico, serioso e informativo, puntando su un approccio creativo italiano, ironico e coinvolgente. Alpecin è il numero uno nel mercato tedesco nell’anticaduta ed è nostro obiettivo giocare un ruolo importante in questo segmento anche in Italia”.

Le novità introdotte in comunicazione nell’estate 2011 rientrano in una strategia di brand più ampia, orchestrata in Germania dall’agenzia Brandmeyer Markenberatung. Quotidiani generalisti e sportivi, testate automotive, free press e periodici i mezzi coinvolti nella campagna pianificata da Carat Italia e rivolta a un target in prevalenza maschile.

“Con questa creatività abbiamo voluto puntare sull’ironia sviluppando diversi soggetti tagliati su misura rispetto alle tipologie di testate su cui sono pianificati - afferma l’ad dell’agenzia Giuseppe Cicardi -. Non ci rivolgiamo solo a chi ha problemi di caduta di capelli, ma a un target più allargato, numericamente più rilevante”.

Anche il circuito Grandi Stazioni è stato coinvolto nell’operazione di advertising con il soggetto ‘Italiani non andate in piazza’ pianificato a Milano, Roma e in altre 11 stazioni ferroviarie italiane. Direttore creativo e copy Laura Colombo, art director Lara Turco. Il budget annuo stanziato a sostegno del brand è di 1,5 milioni, di cui poco meno della metà a copertura del flight in corso. Il secondo flight dovrebbe essere avviato in autunno.

[vai all'archivio]

I commenti degli utenti

Non ci sono commenti.

[lascia un commento]

Leggi anche:

Nome (*)
Email (*)

Oggetto (*)
Commento (*)

Codice invio (*)

* campi obbligatori. L'email non verrà pubblicata.

E-mail del destinatario:



Il tuo nome:

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});