Cerca

libro

titolo: Change&Coach®. Un approccio integrato all'eccellenza organizzativa

I nostri Partners

  • Ius&Web Informazione Giuridica
  • Weblegal - consulenza legale
  • IIM
  • Business World
  • Francoangeli
  • Scint
  • Temporary Management
  • Mercatoglobale
  • Elleccere
  • Morelli & Lippolis
  • mito4
  • Mymarketingnet
Sei in: Home / Case history
Scrivici Segnala Commenta

“Masserie Amiche”. Il successo del nuovo farmer’s market di Bari

26/02/2008

E’ aperto a fine dicembre scorso a Bari, in una zona centrale della città e sta riscuotendo un larghissimo successo. Si tratta di un farmer’s market denominato Masserie Amiche avviato da 4 produttori agricoli del sud est barese. Le imprese produttrici si sono unite in consorzio, con l’intento di vendere direttamente ai clienti finali, come previsto dalla Finanziaria 2007. La filiera corta costituisce, anche per loro, “un caso da valorizzare nel nostro territorio - spiega Gianluca Gigante Presidente del Consorzio - per garantire prodotti freschi, di qualità e a prezzi più convenienti per i consumatori finali.”

A giudicare dal numero di clienti che si recano giornalmente ad effettuare gli acquisti alimentari nel punto vendita Masserie Amiche, l’esperienza piace molto alla popolazione barese. Come nel resto d’Italia, anche a Bari trainano le vendite frutta e verdura fresca e di qualità, formaggi biologici e vino sfuso. “Ai nostri clienti offriamo con la massima disponibilità prodotti attentamente selezionati, dai nostri produttori – prosegue Gianluca Gigante - Il nostro obiettivo è portare sulle tavole dei baresi il meglio del nostro territorio”.

Questo esperimento si rivolge ad un consumatore che cerca alimenti genuini e locali, di alta qualità e freschi di giornata. Un target mirato, quindi, individuato in fase di progettazione durante la quale è stato redatto un business plan teso ad analizzare la fattibilità e, soprattutto, la sostenibilità del progetto nel tempo. L’analisi è stata affidata alla società di Temporary Management Made che oggi cura anche l’area marketing e comunicazione per conto del consorzio. “Con le nostre analisi abbiamo verificato la crescente domanda di prodotti tipici e la richiesta del mercato di trasparenza e qualità delle produzioni”. A raccontare il lavoro svolto è Massimiliano Masi, consulente Made e responsabile dello start up di Masserie Amiche. “Una volta verificato un vuoto sul mercato alimentare, non abbiamo fatto che cercare di colmarlo nel migliore dei modi. Il risultato e il successo di questa apertura sono per noi una grande soddisfazione”.

La gamma di prodotti e referenze presenti nel punto vendita è molto ampia: latte, formaggi freschi e stagionati biologici, ortaggi, frutta e verdura di stagione, riso, legumi e cereali. Ed ancora prodotti da forno (pane, biscotti, taralli e dolci secchi tipici). Ogni prodotto è scelto con cura ed attenzione, puntando sempre sull’alta qualità dei prodotti realizzati con metodi biologici o di tipo tradizionale. E’ il caso, ad esempio, del pane con lievito madre proveniente da Cisternino, che sta riscuotendo un grande successo. “Ai nostri clienti offriamo soprattutto informazioni - racconta un addetto alle vendite di Masserie Amiche. - A chi si reca all’interno del nostro punto vendita noi spieghiamo le proprietà dei prodotti che offriamo. Il lievito madre, molto utilizzato nel passato, oggi è sconosciuto ai più. Il nostro obiettivo è creare una cultura nuova, che parli del nostro passato, delle nostre tradizioni, che recuperi il rapporto tra città e campagna”. Si tratta, quindi, di una nuova esperienza di consumo, che è al tempo stesso un’operazione culturale che ha per di più anche un basso impatto ambientale. In questa stessa direzione si muove anche la decisione del consorzio di utilizzare gli spazi di Masserie Amiche per promuovere eventi e seminari incentrati su tematiche legate al territorio e alla sana alimentazione (i vantaggi delle produzioni biologiche, incontri con autori di libri sulla sana alimentazione, esperienze produttive di successo, ecc.).

Sarà presto allestita anche una biblioteca in cui verranno inseriti libri che parlano del settore e rafforzano l’impegno del consorzio nella valorizzazione del territorio.

I numeri generati dal punto vendita oggi rafforzano l’entusiasmo dei suoi promotori. Gli obiettivi di fatturato previsti in fase di analisi sono stati quasi raddoppiati e si punta ad una media di 400 scontrini giornalieri. Numeri ragguardevoli che incoraggiano i produttori locali a guardare al futuro e a riflettere sulla possibilità di replicare questo format di vendita anche in altre zone pugliesi, facendo tesoro dell’esperienza maturata nel campo della commercializzazione oltre che della produzione.

[vai all'archivio]

I commenti degli utenti

dino - 08 May 2011 - 21 :11

Ho assaggiato per caso sia le verdure che i formaggi di "Masserie Amiche" e' confermo che sono ottimi ed i prezzi in linea con i prodotti "indutriali" degli ipermercati, ne vale davvero la pena provarli. Consiglio vivamente la "Caciotta fresca" e' fantastica e il "formaggio di capra stagionato" sublime... mmmm..che buoni.

[lascia un commento]
Nome (*)
Email (*)

Oggetto (*)
Commento (*)

Codice invio (*)

* campi obbligatori. L'email non verrà pubblicata.

E-mail del destinatario:



Il tuo nome:

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});