Cerca

libro

titolo: Change&Coach®. Un approccio integrato all'eccellenza organizzativa

I nostri Partners

  • Ius&Web Informazione Giuridica
  • Weblegal - consulenza legale
  • IIM
  • Business World
  • Francoangeli
  • Scint
  • Temporary Management
  • Mercatoglobale
  • Elleccere
  • Morelli & Lippolis
  • mito4
  • Mymarketingnet
Sei in: Home / Case history
Scrivici Segnala Commenta

Euronics: presto le nuove isole emozionali

27/04/2011

A metà tra un’operazione di marketing, formazione del personale e di customer care, in casa Euronics partirà presto un nuovo progetto, destinato a cambiare il volto dei tanti negozi di una delle più note catene di elettronica di consumo in Italia.

Il progetto prevede un intervento che porterà all'introduzione delle isole emozionali in casa Euronics. Il progetto coinvolgerà i punti vendita, complessivamente 227, sparsi nel territorio italiano e prevede la creazione di tante isole al loro interno, ognuna dedicate ognuna ad un brand. Il cliente, entrando in un negozio Euronics di nuova concezione, potrà trovare “l’isola emozionale Sansung” o “l’isola emozionale Sony”, ecc.

Ogni isola avrà un proprio layout, appositamente studiato ed ispirato ai valori ed al design del marchio. L’impostazione complessiva del punto vendita riproporrà comuqnue gli elementi caratterizzanti del brand Euronics. Un progetto che non punterà solo ad una revisione dell’organizzazione degli spazi di vendita, ma si baserà anche su un percorso di formazione degli addetti alle vendite.

E' infatti  previsto anche il lancio di Euronics Academy, progetto di e-learning basato su una piattaforma digitale. In questo modo, ogni addetto, potrà scegliere i tempi a lui più comodi per formarsi. Tra gli argomenti inseriti nel percorso vi sono le tecniche di vendita, la conoscenza dei prodotti, tecniche di comunicazione e diritti del consumatore. In questo modo il brand punta al miglioramento del servizio alla clientela: per le verifiche del percorso Euronics ha coinvolto l’Università Cattolica attraverso ALTIS-Alta Scuola Impresa e Società.

E’ quindi un momento importante per Euronics che non si adagia sugli allori “dopo un 2010 molto buono con un aumento dei ricavi di circa il 10%” come ricorda Albino Sonato, Presidente Euronics. Il 2011 secondo gli esperti sarà un anno molto difficile per problemi che vanno dalla crisi internazionale, come la crisi nel Mediterraneo e l’emergenza nucleare di Fukushima in Giappone, che non agevolano le vendite fino a questioni tutte italiane.

Nel 2011 si stima un calo tra il 5 ed il 9% rispetto al 2010. “Per capire cosa sta accedendo bisogna partire da un’analisi di ciò che è successo nel 2010” continua Sonato. Nel 2010 le vendite dei beni di elettronica di consumo (fonte GfK TEMAX® Italia IV trimestre 2010) sono cresciute del 3,6% rispetto all’anno precedente, raggiungendo un giro di affari complessivo di 5,51 miliardi di euro. Buone le performance di TV che hanno beneficiato anche dello switch off in alcune regioni, le più ricche rispetto alla media nazionale (Lombardia, Emilia Romagna, Veneto).

Hanno giocato un ruolo importante anche l’evento calcistico più importante, i Mondiali che nel 2011 non si ripeteranno e le vendite di prodotti come gli smartphone ed i tablet.

Le innovazioni anche nel 2011 non mancheranno, come ad esempio i televisori di nuova concezione, i 3D che si potranno vedere senza occhiali. Ma sembra difficile riuscire a replicare un boom di vendite, anche a causa di un passaggio al digitale terrestre che coinvolgerà 4 regioni (Umbria, Toscana, Liguria e Marche) solo nell’ultimo mese dell’anno.

Per fronteggiare questa difficile situazione del mercato che per Sonato “probabilmente calerà di una percentuale più vicina al 9 che al 5%” è fondamentale “rimboccarsi le maniche” ed essere in grado di “valorizzare al massimo” le novità tecnologiche in arrivo.

Questi gli obiettivi da cui nasce il progetto delle isole emozionali e gli investimenti in formazione e layout commerciali.

[vai all'archivio]

I commenti degli utenti

jsmmjoWPrZ - 14 August 2012 - 14 :36

qONlqZ , [url=http://tnxubdphnynu.com/]tnxubdphnynu[/url], [link=http://tvjoijpragje.com/]tvjoijpragje[/link], http://hardqxytveev.com/

CLQwWrGGWXCOqFQiDmt - 13 August 2012 - 08 :52

NqEUPR <a href="http://xpcagkciidmk.com/">xpcagkciidmk</a>

kVeuWIpXXZpFCC - 12 August 2012 - 18 :46

h1A8oD , [url=http://fascjougcfgz.com/]fascjougcfgz[/url], [link=http://soajbpafitbm.com/]soajbpafitbm[/link], http://wqxsjqqefwww.com/

zRRpsbrCztLoupYXz - 11 August 2012 - 07 :56

Sbc3ac, c3a8 esattamente qulelo che mi ha detto a voce , perc3b2 sul pezzill' di carta non poteva mica scrivere cosc3ac, dai.Cmq ha escluso una serie di malattie e mi ha detto non ho idea di cosa sia ma c3a8 sicuramente una cosa virale .Non ci bastava il batterio, pure il virus abbiamo bisogno noi

TnIikCPs - 11 August 2012 - 07 :56

Cavoli qui ci sono gialle, non che siamo paonacrlirmette appealing, ma ci sonoa me la ratatuille ricorda una ciucca tremenda fatta penso con mezzo bicchiere di vino cattivoavevo finito degli esami tremendi, ero sotto di almeno 8 kg e ore di sonno,(ah, i tempi che prendevo 30 e dimagrivo ) era metc3a0 luglio, hanno dovuto portarmi a casa, mai bere se si c3a8 un'amebadal quel giorno niente ratatuille, per ovvi motivipeccato

[lascia un commento]
Nome (*)
Email (*)

Oggetto (*)
Commento (*)

Codice invio (*)

* campi obbligatori. L'email non verrà pubblicata.

E-mail del destinatario:



Il tuo nome:

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});